I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Libriamoci

PROGETTO “LIBRIAMOCI”

Nell’ambito del Progetto “Libriamoci”, giornate di lettura nelle scuole, giovedì 14 novembre 2019 gli alunni delle classi PRIME della SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO “VERGA” hanno partecipato ad un’attività dedicata alla lettura ad alta voce. L’iniziativa si è svolta nell’aula “Francesco Ferreri” dalle ore 10.00 alle ore 12.00, in collaborazione col prof. Diego Aleo, scrittore barrese, che ha letto dei brani tratti dalla sua raccolta di fiabe “C’era una volta…I Cunta”.

L’iniziativa, programmata già in seno alla riunione per dipartimenti, ha visto la partecipazione dei seguenti docenti: Avola Stella, Barbagallo Maria Stella, Benfante Salvatrice, Gulino Pasqua, Lipani Maria Laura, Mazzaglia Antonio, Puglisi Ines, Salvaggio Ignazio. E’ stata presente pure la Dirigente Scolastica dell’Istituto Comprensivo “Europa”, dott.ssa Mirella Vella, la quale, dopo la lettura del primo “cunto”, ha sottolineato l’importanza di questa iniziativa, la quale intende, al di là delle mode della società attuale, stimolare gli studenti al gusto di leggere, di scrivere e di appassionarsi per tutto ciò che si fa. A presentare il Prof. Diego Aleo è stata la prof.ssa Stella Avola, che ha presentato l’autore e l’opera “I Cunta”. Il prof. Diego Aleo è stato insegnante, ora in pensione, della Scuola Secondaria di Primo Grado “Verga”, ricoprendo per diversi anni la carica di vicepreside. Questo libro, egli stesso ha dichiarato, nasce dall’esperienza fatta a scuola con i suoi alunni e trova il suo fondamento nei racconti orali che i nonni facevano ai propri nipoti seduti attorno al braciere. “I Cunta” vogliono fissare per iscritto quello che fa parte della nostra tradizione culturale barrese, infatti sono scritti in dialetto barrese. Ogni “Cunto” è affiancato da una versione in italiano, che non è una semplice traduzione dal dialetto, ma contiene annotazioni, aggiunte, riflessioni da parte dell’autore. La lettura ha suscitato notevole entusiasmo ed interesse negli alunni, che per due ore si sono ritrovati catapultati in spazi e tempi lontani da noi, ma esercitanti su di loro e su noi tutti un grande fascino. Con questa iniziativa è stato possibile fare capire ai ragazzi l’importanza della lettura e della scrittura anche oggi, in questa società che sembra volere soffocare la creatività e il piacere di una buona lettura, che sia in grado di offrire alle nuove generazioni spunti di riflessione e di crescita individuale e collettiva.

FESTA%20DEL%20LIBRO%20mod.jpeg

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to Twitter